SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: concluso nuovo round negoziati diga Gerd, accordo finale previsto entro febbraio
 
 
Washington, 14 feb 14:15 - (Agenzia Nova) - I ministri degli Esteri e delle Risorse idriche di Egitto, Etiopia e Sudan hanno concluso a Washington il nuovo round di colloqui sul funzionamento e il riempimento della Grande diga della rinascita etiope (Gerd) senza ancora raggiungere un accordo finale. È quanto reso noto dal ministero degli Esteri del Cairo in un comunicato, secondo cui l’accordo finale dovrebbe essere siglato entro la fine di febbraio, come stabilito in precedenza. “La parte statunitense – che partecipa ai colloqui in qualità di osservatore – ha annunciato che redigerà, in collaborazione con la Banca mondiale, la bozza dell’accordo nella sua forma definitiva e offrirà ai tre paesi un riesame entro i prossimi giorni per firmarlo entro la fine del mese in corso”, si legge nella nota. Nel corso dell’ultima riunione, che si è conclusa ieri sera alla presenza del segretario al Tesoro Usa Steven Mnuchin e del presidente della Banca mondiale Jim Yong Kim, le parti hanno discusso sui punti ancora in sospeso, in particolare per quanto riguarda le fasi del processo di riempimento della diga e le procedure per far fronte ai periodi di siccità che potrebbero aver luogo in coincidenza con il riempimento, e hanno concordato un meccanismo di coordinamento. Nel corso della riunione, secondo quanto riferito in una nota del dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, i ministri hanno esaminato i progressi compiuti dai rispettivi team tecnici e legali e hanno proseguito le discussioni sulle questioni rimanenti, ribadendo al contempo l'importanza della cooperazione transfrontaliera nello sviluppo del Nilo azzurro per migliorare la vita delle popolazioni di Egitto, Etiopia e Sudan e il loro comune impegno a concludere un accordo. “Gli Stati Uniti, con il supporto tecnico della Banca mondiale, hanno concordato di facilitare la preparazione dell'accordo finale per l'esame da parte dei ministri e dei capi di stato entro la fine del mese”, ha dichiarato Mnuchin. Nella precedente riunione che si era svolta alla fine di gennaio le parti avevano concordato di estendere di un mese il termine ultimo per la conclusione dei negoziati, inizialmente previsto per il 29 gennaio, e avevano trovato una convergenza sul fatto che il riempimento della diga avverrà durante la stagione delle piogge, da luglio ad agosto, e continuerà a settembre “a determinate condizioni”. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..