SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: continuano le proteste in Canada contro gasdotto, fermata altra rete ferroviaria
 
 
Ottawa, 14 feb 17:00 - (Agenzia Nova) - In Canada continuano le proteste della comunità di nativi che si oppone alla costruzione della Coastal GasLink pipeline (Cgl), una gasdotto della lunghezza di 670 chilometri che dal cuore della Colombia Britannica porta il gas estratto sulla costa Ovest del Canada, attraversando terre abitate dalle comunità native. Ieri, 13 febbraio, sono continuate le proteste dei manifestanti che hanno costretto Cn Rail, un’azienda privata di trasporti ferroviari, a bloccare i suoi treni: il gruppo trasporta merci per un valore di 188 milioni di dollari all'anno in Canada. La notizia arriva dopo che mercoledì, 12 febbraio, Via Rail, la società che gestisce la maggior parte del traffico ferroviario nel Canada, ha fatto sapere che i collegamenti Toronto-Montreal e Toronto-Ottawa saranno bloccati fino a venerdì, obbligando almeno 24.000 persone a trovare dei mezzi alternativi. Mentre continuano le dimostrazioni, il primo ministro canadese, Justin Trudeau, ha detto che il governo rispetta il diritto democratico di protestare, ma si attende che le leggi siano rispettate. Trudeau ha chiesto un incontro con i rappresentanti della tribù dei Wet'suwet'en per venerdì (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..