SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Afghanistan, Guerini, rimodulazione presenza Nato da confrontare con consolidamento risultati
 
 
Bruxelles, 14 feb 15:00 - (Agenzia Nova) - Ogni ragionamento di rimodulazione della presenza della Nato in Afghanistan deve essere confrontato con l'andamento del processo di pace e il consolidamento dei risultati raggiunti. Lo ha detto il ministro della Difesa, Lorenzo Guerini, in uscita dalla riunione ministeriale della Difesa della Nato. "Abbiamo valutato i risultati che abbiamo raggiunto nel lavoro in Afghanistan, perché i dialoghi di pace che sono aperti tra Stati Uniti e Talebani hanno potuto essere realizzati anche grazie al mantenimento dell'impegno in Afghanistan della Nato, nella attività di contrasto all'insorgenza del terrorismo e nell'attività di addestramento delle forze armate afgane", ha detto. "I risultati sono positivi, in un quadro che resta complesso perché deve essere completato il processo elettorale in Afghanistan, perché deve essere rafforzato il dialogo intra-afgano dentro una dimensione fortemente inclusiva. Abbiamo scelto, deciso, confermato che siamo arrivati insieme, ce ne andremo insieme, e ogni scelta dovrà essere fatta in maniera coordinata da tutti i paesi che sono impegnati in Afghanistan", ha sottolineato Guerini. "L'Italia è impegnata con un contingente importante, alla guida della regione ovest dell'Afghanistan, ad Herat. Il nostro lavoro è molto apprezzato, come ho avuto modo di avere testimonianza anche oggi nel breve incontro che ho avuto con il ministro afgano (della Difesa, Asadullah) Khalid. Credo che il lavoro che stiamo facendo stia dando risultati e penso che ogni possibile ragionamento su una prospettiva di rimodulazione della presenza in Afghanistan della Nato debba essere confrontato con l'andamento del processo di pace e del consolidamento dei risultati che abbiamo raggiunto", ha concluso. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..