SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Kosovo, comandante Msu Carabinieri a “Nova”, nostro lavoro è garanzia di equilibrio
 
 
Pristina, 14 feb 15:15 - (Agenzia Nova) - Il lavoro dei Carabinieri in Kosovo rappresenta una garanzia di equilibrio, imparzialità e stabilità per il paese balcanico. Lo evidenzia il colonnello Enio Simone, comandante dell’Unità specializzata multinazionale dell’Arma dei Carabinieri (Multinational specialized unit, Msu), parlando ad “Agenzia Nova” nella base di Pristina. I Carabinieri dell’Msu dispiegati in Kosovo dal 1999 nell’ambito della missione Nato Kfor sono attualmente 140 ed effettuano pattugliamenti in tutto il territorio kosovaro, inclusa la parte nord a maggioranza serba dove operano come “third responder”, ovvero terza forza a poter intervenire in caso di situazioni di tensioni dopo la polizia kosovara e la missione europea Eulex. I Carabinieri dell’Msu pattugliano inoltre 24 ore su 24 e sette giorni su sette entrambi i lati del "luogo simbolo" della divisione etnica del Kosovo: il ponte Austerlitz di Mitrovica. “La nostra presenza sul ponte di Mitrovica garantisce equilibrio tra le varie visioni che ci sono in questo territorio”, osserva il comandante dell’Msu, in riferimento alla situazione nel ponte del centro storico della cittadina divisa dal fiume Ibar, aperto regolarmente al traffico pedonale ma ancora chiuso a quello delle automobili. (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..