CINA-USA
 
Cina-Usa: Pechino respinge accuse segretario Pompeo su infiltrazioni cinesi
 
 
Pechino, 14 feb 16:37 - (Agenzia Nova) - La Cina ha confutato le accuse di "infiltrazioni cinesi negli Usa" lanciate dal segretario di Stato degli Stati Uniti, Mike Pompeo, definendole un pregiudizio politico da Guerra Fredda. La replica di Pechino è giunta oggi dal portavoce del ministero degli Esteri cinese, Geng Shuang. Il portavoce ha premesso che la Cina ha sempre aderito al principio di non interferenza negli affari interni di altri paesi. "Le missioni diplomatiche e i gruppi civili cinesi negli Stati Uniti osservano le leggi internazionali e gli accordi bilaterali. Le loro interazioni con i governi degli Stati Uniti a tutti i livelli sono volte a promuovere la comprensione reciproca, gli scambi e la cooperazione, e sono legittimi, leciti, aperti", ha assicurato Geng. Il portavoce ha ricordato che la Cina segue la strada del "socialismo con caratteristiche cinesi" e che la leadership del Partito comunista cinese (Pcc) è una caratteristica distintiva di esso. "Chiunque cerchi di seminare discordia tra il popolo cinese e il Pcc dovrebbe sapere che i propri tentativi si dimostreranno vani", ha avvertito. Geng ha poi ribadito che una relazione bilaterale solida e stabile fra la Cina e gli Stati Uniti risponde agli interessi di entrambe le parti ed è anche l'aspettativa comune della comunità internazionale. "Consigliamo ad alcune persone negli Stati Uniti di abbandonare la mentalità da Guerra Fredda e gli stereotipi ideologici e di smettere di screditare il sistema politico cinese e di minare gli scambi e la cooperazione bilaterali", ha concluso Geng.
(Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..