GUINEA-CONAKRY
Mostra l'articolo per intero...
 
Guinea-Conakry: Borrell, nel paese rischio instabilità e polarizzazione su base etnica
 
 
Bruxelles, 14 feb 09:59 - (Agenzia Nova) - La decisione delle autorità della Guinea di rinviare le elezioni legislative e di accorparle al referendum costituzionale del prossimo 1 marzo, a pochi mesi dalle elezioni presidenziali in programma ad ottobre, rischia di portare “diffusa instabilità e polarizzazione” e di avere ripercussioni sulle divisioni etniche nel paese. Lo ha affermato l’Alto rappresentante per la politica estera e di sicurezza dell’Unione europea, Joseph Borrell, in un discorso tenuto al Parlamento europeo di Strasburgo. “L'Unione europea è un partner di lunga data della Guinea, un paese che ha compiuto notevoli progressi dalle prime elezioni democratiche del 2010 che hanno portato al potere l'attuale presidente Alpha Condé. La stabilità e la prosperità del paese sono importanti per la regione come per l'Unione europea. Dalle elezioni locali di febbraio 2018 – ha detto Borrell – la situazione socio-politica è diventata sempre più tesa. La prospettiva di una nuova Costituzione, aumentando la possibilità per il presidente Condé di rimanere al potere oltre la fine del suo secondo e ultimo mandato, ha unito le forze di opposizione nel Fronte nazionale per la difesa della Costituzione e ha portato a frequenti manifestazioni contro un terzo mandato”. (segue) (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..