NIGER
 
Niger: Stato islamico rivendica attentato a base militare di Chinagodrar
 
 
Niamey, 14 gen 17:08 - (Agenzia Nova) - Lo stato islamico nell'Africa occidentale (Iswap) ha rivendicato la responsabilità dell'attacco avvenuto la scorsa settimana contro la base militare di Chinagodrar, nell'ovest del Niger, che ha provocato la morte di 89 militari nigerini. Lo riferisce il sito di monitoraggio delle attività terroristiche "Site". Secondo quanto reso noto nei giorni scorsi dal portavoce del governo nigerini Zakaria Abdourahame, nel conflitto a fuoco seguito all’attacco sono stati neutralizzati 77 combattenti jihadisti, mentre i rimanenti sono stati respinti fuori dai confini del Niger. In seguito al massacro il governo ha proclamato tre giorni di lutto a partire da ieri e il presidente Mahamadou Issoufou ha rimosso dall'incarico il capo dell'esercito Ahmed Mohamed nominando al suo posto il generale Salifou Modi. Oltre a Mohamed sono stati rimossi dall’incarico altri tre alti ufficiali. In precedenza il governo aveva parlato di 25 militari uccisi nell’attacco, giunto nel mezzo di un’offensiva concertata dai gruppi islamisti collegati ad al Qaeda e allo Stato islamico contro l'esercito nigerino alla sua frontiera occidentale. Nella stessa zona il mese scorso lo Stato islamico dell'Africa occidentale (Iswap) ha rivendicato la responsabilità dell'attacco contro una base militare a Inates, nel quale hanno perso la vita 71 militari nigerini. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..