MEDIO ORIENTE
Mostra l'articolo per intero...
 
Medio Oriente: Fmi, accordo sul nucleare iraniano darà impulso all’economia della regione (2)
 
 
Washington, 07 ott 2015 12:00 - (Agenzia Nova) - La crescita regionale è stimata al 2,5 per cento quest'anno, in lieve calo rispetto al 2,7 per cento del 2014. L'anno prossimo, invece, il Fondo monetario prevede un vero e proprio rimbalzo con una crescita del 3,9 per cento nel 2016. I paesi esportatori di petrolio - che comprendono gli Stati del Golfo, l’Iran, l’Iraq, lo Yemen, la Libia e l’Algeria – hanno inciso debolmente sulla crescita di quest'anno. "Il dilagare dei conflitti regionali, l’aumento delle misure di sicurezza e delle tensioni sociali pesano sulla fiducia e sulle prospettive di una maggiore crescita", spiega l'Fmi. "Le prospettive dei paesi esportatori di petrolio stanno pagando il basso prezzo del petrolio sui mercati internazionali", aggiunge il Fondo, prevedendo un prezzo medio di 52 dollari al barile quest'anno. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..