IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: leader sciita Al Sadr sospende temporaneamente manifestazioni (3)
 
 
Baghdad, 24 gen 10:30 - (Agenzia Nova) - L'inviato ha spiegato che le operazioni contro i combattenti dello Stato islamico sono state sospese da quando un attacco con droni statunitensi lo scorso 3 gennaio vicino all'aeroporto di Baghdad ha provocato la morte del generale iraniano Qassem Soleimani, comandante della Forza Qods, reparto di élite dei Guardiani della rivoluzione iraniana. L'uccisione di Soleimani ha provocato un attacco di rappresaglia da parte di Teheran contro una base irachena che ospita truppe statunitensi e il parlamento iracheno ha votato per la rimozione di forze straniere dal paese. "Le operazioni della coalizione sono state in pausa in Iraq, ci concentriamo sulla protezione delle forze e esaminiamo la strada da seguire con il governo iracheno dopo il voto non vincolante del parlamento sul ritiro degli Stati Uniti e quindi delle forze della coalizione", ha detto Jeffrey. Dopo l'uccisione di Soleimani non vi è stato alcun aumento notevole nelle attività dello Stato islamico in Iraq, ha proseguito. "Non abbiamo visto un aumento della violenza in Iraq", ha detto. "Non ne hanno approfittato, per quanto possiamo vedere". (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..