TURCHIA-SIRIA
 
Turchia-Siria: Ankara, “neutralizzati” 3.567 presunti terroristi da inizio operazione ad Afrin
 
 
Ankara, 17 mar 2018 10:21 - (Agenzia Nova) - Le forze armate turche hanno “neutralizzato” un totale di 3.567 presunti terroristi dall’inizio dell’operazione “Ramo d’ulivo” lanciata lo scorso 20 gennaio nella regione di Afrin, in Siria settentrionale. È quanto reso noto in un comunicato dello Stato maggiore della Difesa turco. Le autorità di Ankara considerano “neutralizzati” tutti quei presunti terroristi che si arrendono, che vengono uccisi oppure catturati. L’operazione “Ramo d’Ulivo” è stata lanciata da Ankara lo scorso 20 gennaio e mira a liberare l’area di Afrin dalle Unità di protezione del popolo (Ypg). Dal 2 marzo scorso l’iniziativa militare turca è entrata nella sua seconda fase, con l’intensificazione dei combattimenti specie nei centri urbani. L’obiettivo di Ankara è eliminare le Ypg e il loro partito, l’Unione democratica (Pyd), dal confine turco-siriano. Il governo turco giudica, infatti, Pyd e Ypg, appoggiati dagli Stati Uniti, dei gruppi terroristici a causa dei loro legami col Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk). Impegnato da anni in una lotta separatista contro Ankara, il Pkk è ritenuto un’organizzazione terroristica da Turchia, Stati Uniti ed Unione Europea. Dal 20 febbraio scorso ad Afrin è intervenuto anche il governo di Damasco, che ha inviato reparti regolari e le milizie delle Forze nazionali di difesa (Ndf) in appoggio alle Ypg contro l’offensiva turca nella regione. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..