CIPRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Cipro: ministro Difesa a “Nova”, presenza navale Ue per garantire sicurezza energetica (8)
 
 
Roma, 14 gen 11:45 - (Agenzia Nova) - Infine la questione cipriota. “Mettere fine alla divisione di Cipro e del suo popolo, dopo 46 anni di occupazione turca, è uno sviluppo atteso da tempo – ha sottolineato il ministro Angelides -. Il raggiungimento di una soluzione comprensiva che tuteli la sovranità, l’indipendenza e l’integrità territoriale della Repubblica di Cipro, non può attendere. E’ la priorità del nostro presidente, Nicos Anastasiades, il quale ha riaffermato la sua determinazione e la forte volontà ancora una volta, nell’incontro di dicembre a Berlino, per la ripresa dei negoziati sul problema di Cipro, puntando ad una soluzione equa e percorribile senza truppe straniere e potenze garanti; una soluzione che deve essere fondata sul diritto internazionale, sulle risoluzioni Onu e sui valori fondanti dell’Ue”. Il ministro cipriota ha assicurato che Nicosia è pienamente impegnata nel processo negoziale sotto gli auspici del segretario generale dell’Onu. “Continueremo a sostenere gli sforzi dell’inviato speciale del segretario generale, Jane Holl Lute, per raggiungere un accordo sul ‘termini di riferimento’, che dovrebbe essere la base per il proseguimento dei negoziati. Dal momento che la nostra volontà e il nostro impegno per la ripresa dei negoziati è costante e dimostrato, i progressi sono interamente dipendenti dalla Turchia. Le azioni provocatorie e illegali contro la Repubblica di Cipro e le costanti violazioni della nostra sovranità e dei nostri diritti sovrani rappresentano un ostacolo sostanziale per andare avanti”, ha concluso Angelides. (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..