SUD SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sud Sudan: vicesegretario di Stato Usa Nagy, comunità internazionale “ha perso la pazienza” (2)
 
 
Giuba, 17 gen 10:16 - (Agenzia Nova) - Il diplomatico usa ha quindi minacciato possibili altre sanzioni. “Gli Stati Uniti si riservano il diritto di imporre sanzioni contro chiunque – in qualsiasi parte del mondo, indipendentemente dalla loro funzione – se sono coinvolti in gravi violazioni dei diritti umani o in atti di corruzione. La nostra legge ci consente di farlo, e siamo pronti a usare quel diritto indipendentemente dalla posizione dell'individuo. Quindi coloro che oggi svolgono questo tipo di attività dovrebbero prenderlo come un avvertimento”, ha detto Nagy. “Il Sud Sudan produce ogni giorno una quantità significativa di petrolio. Come vengono usati questi soldi? Dove sono i conti? Perché il Sud Sudan chiede sempre più denaro per sostenere la sua transizione? Queste sono domande reali e dal nostro punto di vista le persone coinvolte in questo tipo di attività meritano di essere punite”, ha concluso. La scorsa settimana gli Stati Uniti hanno imposto sanzioni finanziarie al vicepresidente sud sudanese Taban Deng Gai, accusato di aver sabotato la formazione di un governo di transizione. Secondo quanto annunciato dal dipartimento del Tesoro Usa in una nota, Gai è sospettato di aver organizzato e diretto le presunte uccisioni del politico dell'opposizione Aggrey Idri Ezibon e dell'attivista per i diritti umani Dong Samuel Luak nel tentativo di consolidare la sua posizione nel governo e intimidire i membri dell'opposizione. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..