USA-CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Usa-Cina: vicepresidente Pence, Google rinunci a piano per il rientro nel mercato cinese (2)
 
 
Washington, 05 ott 2018 04:07 - (Agenzia Nova) - Il vicepresidente degli Stati Uniti, Mike Pence, ha anche rinnovato le accuse alla Cina di voler minare politicamente la presidenza di Donald Trump. Pence ha affermato che Pechino sta ricorrendo al proprio potere e alla propria influenza “in modo più proattivo e coercitivo, per interferire nelle politiche domestiche e nella politica degli Stati Uniti”. “La Cina vuole un presidente degli Stati Uniti diverso”, ha accusato il vicepresidente, ribadendo così le accuse mosse da Trump la scorsa settimana, durante una seduta del Consiglio di sicurezza Onu. In quell’occasione, Trump ha accusato Pechino di voler influenzare l’esito delle prossime elezioni di medio termine. “Non vogliono una vittoria mia, o nostra, perché sono il primo presidente di sempre a sfidare la Cina sul commercio”, ha detto Trump, che a riprova delle sue accuse ha citato un editoriale a pagamento sul quotidiano “The Des Moines Register”, ricondotto ad entità vicine al governo cinese. (segue) (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..