LIBIA
 
Libia: forze Haftar riattivano la “no fly zone” su Tripoli
 
 
Tripoli, 23 gen 08:39 - (Agenzia Nova) - Il portavoce dell'autoproclamato Esercito nazionale libico (Lna), Ahmed al Mismari, ha annunciato la riattivazione di una “no fly zone” sui cieli Tripoli. L’interdizione ai voli civili era stata sospesa durante il cessate il fuoco lanciato lo scorso 12 gennaio. Il divieto comprende una zona che va da Gharyan a sud-est di Tarhouna fino al mare, includendo dunque anche l'aeroporto di Mitiga, cioè l’unico scalo aereo civile a servire la capitale. “Quando l'esercito ha annunciato il cessate il fuoco il 12 gennaio, ha richiesto che l'altra parte lo rispettasse, ma ciò non è accaduto. I nostri aerei hanno individuato il trasferimento di un gruppo di terroristi dello Stato islamico dalla Siria alla Libia occidentale sotto la supervisione dell'intelligence turca", ha dichiarato Al Mismari in una conferenza stampa da Bengasi ieri sera. "Per quanto riguarda la Comunità internazionale, i fratelli arabi e gli amici russi, abbiamo dichiarato incondizionatamente un cessate il fuoco, ma l'altra parte, invece di usare la tregua per fornire servizi ai cittadini, l’ha usato per far arrivare terroristi, armi ed equipaggiamento militare", ha aggiunto. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..