ROMANIA
 
Romania: Corte costituzionale, elezione di Melescanu a presidente del Senato è incostituzionale
 
 
Bucarest, 22 gen 15:22 - (Agenzia Nova) - L'elezione di Teodor Melescanu alla carica di presidente del Senato romeno è incostituzionale. Lo ha deciso la Corte Costituzionale della Romania, sulla scia della questione sollevata da 33 senatori di diversi partiti. Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa romena "Agerpres", Melescanu ha dichiarato subito dopo che al momento ha solo un breve messaggio del presidente della Corte costituzionale e che, prima di commentare, è in attesa di vedere il comunicato ufficiale dell'organismo giurisdizionale per valutare le motivazioni. Alla domanda se intende candidarsi nuovamente per questa carica, Melescanu ha detto che "tutte le possibilità sono aperte". La Corte costituzionale ha deciso - a seguito della notifica di 33 senatori dell'Alleanza liberal democratica (Alde), del Partito nazionale liberale (Pnl), del Partito movimento popolare (Pmp) e dell'Unione democratica dei magiari in Romania (Udmr) - che l'elezione di Melescanu, ex membro dell'Alde ma sostenuto dal Partito socialdemocratico (Psd), alla carica di presidente del Senato è incostituzionale.

La decisione è definitiva e vincolante, e nelle prossime ore verrà comunicata al Senato. Lo scorso 10 settembre, Melescanu ha ottenuto la carica di presidente del Senato ricevendo 73 voti; mentre Alina Gorghiu, sostenuta dall'opposizione, è stata votata da 59 senatori. Il presidente di Alde, Calin Popescu Tariceanu, ha sostenuto che l'elezione di Melescanu è stata fatta in violazione delle disposizioni del regolamento, specificando che ciò non rimarrà senza conseguenze e la Corte costituzionale della Romania verrà informata. Ai tempi, Melescanu era membro di Alde, formazione che si era appena ritirata dal governo rompendo l'alleanza con il Partito socialdemocratico. Ciò ha portato alle dimissioni del leader di Alde Tariceanu dalla carica di capo del Senato. Melescanu, nonostante la decisione di Alde di rompere l'alleanza con i socialdemocratici, ha accettato l'offerta del Psd di candidarsi nuovamente alla presidenza del Senato; subito dopo fu escluso da Alde. (Rob)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..