LIBANO
 
Libano: Ue, formazione nuovo governo è un passo avanti per affrontare crisi
 
 
Bruxelles, 22 gen 15:41 - (Agenzia Nova) - L'annuncio della formazione del nuovo governo in Libano è un passo essenziale per garantire che il paese possa affrontare le molteplici crisi che lo riguardano. Lo ha dichiarato il Servizio europeo per l'azione esterna (Seae), secondo cui il governo libanese in arrivo deve affrontare rapidamente le gravi sfide economiche e attuare riforme strutturali per rispondere ai bisogni e alle aspettative del popolo. Inoltre, una protezione adeguata deve essere garantita ai gruppi più vulnerabili della società. Il Seae ha ribadito che l'Ue sostiene il Libano nelle riforme sociali ed economiche, oltre a contribuire a rafforzare il buon governo e la lotta alla corruzione. L'Unione europea ha sottolineato il forte partenariato con il Libano e il suo popolo nonché il suo continuo sostegno alla stabilità, all'unità, all'integrità territoriale, alla sovranità e all'indipendenza politica del paese. Ieri Hassan Diab, un ex professore di 60 anni dell'Università americana di Beirut, ha annunciato la formazione di un gabinetto di 20 membri, per lo più specialisti sostenuti dal partito sciita Hezbollah e dai partiti politici alleati. Il nuovo governo è stato contestato dai manifestanti che hanno chiesto riforme radicali e un esecutivo composto da tecnocrati indipendenti in grado di affrontare la crisi economica e finanziaria del paese, la peggiore dalla guerra civile del 1975-90. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..