ENERGIA
 
Energia: Sudafrica, interruzioni di corrente sono costate all’economia 8,3 miliardi di dollari nel 2019
 
 
Pretoria, 22 gen 14:44 - (Agenzia Nova) - Le interruzioni di corrente da parte della compagnia sudafricana di distribuzione dell’energia elettrica, Eskom, sono costate all'economia sudafricana fino a 120 miliardi di rand (8,3 miliardi di dollari) lo scorso anno e probabilmente continueranno per i prossimi due o tre anni. è quanto emerso da un rapporto pubblicato oggi dal Consiglio per la ricerca scientifica e industriale (Csir) del Sudafrica, che ha invitato il governo ad agire rapidamente per allentare le norme che regolamentano l’autogenerazione di elettricità da parte di aziende e famiglie in modo da ridurre al minimo le interruzioni di corrente nel 2020. Di recente il presidente Cyril Ramaphosa ha annunciato che il governo del Sudafrica accoglierà gli sforzi delle aziende private per generare elettricità in proprio. “Abbiamo aperto una nuova era aprendo alle aziende e alle famiglie che vogliono generare energia in proprio. Non possiamo fermare la tecnologia, non possiamo impedire al futuro di arrivare”, ha detto Ramaphosa parlando ai media sudafricani a margine di una conferenza economica a Johannesburg. Eskom prevede per l'intero anno finanziario in corso, che si concluderà a marzo 2020, una perdita di circa 20 miliardi di rand (oltre 1,3 miliardi di dollari), analogamente alla perdita subita l'anno precedente. Per salvare la compagnia, che produce oltre il 90 per cento dell'elettricità nel paese e su cui pesa un debito di circa 30 milioni di dollari, il governo sudafricano ha stanziato di recente un pacchetto di salvataggio da 59 miliardi di rand (circa 3,5 milioni di euro) da spalmare in due anni. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..