GIAPPONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Giappone: Coronavirus, pasticcere espone cartello "divieto d'ingresso ai cinesi"
 
 
Tokyo, 22 gen 15:21 - (Agenzia Nova) - Il proprietario di una pasticceria nella città montana giapponese di Hakone è stato criticato per aver impedito l'ingresso nel suo negozio a turisti cinesi in quanto avrebbero potuto veicolare il contagio da coronavirus. "Nessun cinese è autorizzato ad entrare nel negozio", era scritto sul cartello esposto in mattinata sulla vetrina della pasticceria. "Non voglio diffondere il virus", ha spiegato l'esercente al quotidiano giapponese "Asahi". Le autorità della cittadina turistica giapponese di Hakone si sono scusate per l'episodio del cartello anti-cinese del pasticcere. Ma il centro di informazioni turistiche non ha potuto intervenire, in quanto non ha ancora ricevuto lamentele da parte dei visitatori cinesi. Shin Hae-bong, professore di diritto all'Università di Aoyama Gakuen, ha spiegato che il proprietario del negozio non ha violato la legge in quanto non esiste alcuna legislazione in Giappone che renda specificamente illegali gli atti di discriminazione. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..