TURCHIA-LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia-Libia: Grecia, accordo su confini marittimi "non ha alcun valore" (2)
 
 
Atene, 08 dic 2019 11:33 - (Agenzia Nova) - L'ambasciatore libico in Grecia, Maiza Gzllal, è stato convocato il 6 dicembre al ministero degli Esteri di Atene, dove gli è stata comunicata la decisione relativa alla sua espulsione. Secondo quanto annunciato dal ministro degli Esteri greco, Nikos Dendias, il diplomatico "ha ora 72 ore di tempo per lasciare il paese". Secondo quanto spiegato da Dendias, la decisione riflette il disappunto dell'esecutivo di Atene nei confronti del Gna, in particolare per la firma dell'accordo riguardo la delimitazione dei confini marittimi e la sicurezza nel Mediterraneo orientale. Dendias ha osservato che su tale intesa compare la firma del ministro degli Esteri libico, Mohamed Siyala, che invece lo scorso settembre aveva assicurato la diplomazia ellenica sulla sua contrarietà all'intesa. "L'espulsione - ha precisato Dendias - non implica la cessazione dei rapporti diplomatici" tra Atene e Tripoli. (Gra)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..