TURCHIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Turchia: direttore “Anadolu”, nostro staff in Egitto interrogato da polizia
 
 
Ankara, 16 gen 11:08 - (Agenzia Nova) - I quattro dipendenti dell’agenzia di stampa turca “Anadolu” arrestati ieri dalle autorità dell’Egitto durante un blitz nell’ufficio di corrispondenza del Cairo sono stati interrogati dalla polizia. Lo ha fatto sapere il direttore dell’agenzia, Metin Mutanoglu, ai microfoni dell’emittente “Trt News”. Mutanoglu ha affermato di aver ricevuto un’informativa del ministero dell’Interno del Cairo nella quale si accusa “Anadolu” di aver diffuso “fake news” e di lavorare contro gli interessi egiziani. “Quello che abbiamo capito è che hanno arrestato i nostri colleghi sulla base di accuse senza senso. Hanno spiegato di aver aperto un’indagine affermando che ‘Anadolu’ è contro gli interessi nazionali dell’Egitto e che propone all’estero un’immagine negativa del paese”, ha spiegato Mutanoglu sottolineando come le autorità del Cairo abbiano “fatto la stessa cosa ai media che volevano silenziare”. “La nostra è un’agenzia di stampa molto prestigiosa nel mondo arabo, nota per la sua imparzialità e per l’approfondimento delle sue notizie. Dà voce a tutte le parti in causa”, ha detto ancora il direttore della testata ricordando come anche la presidenza egiziana fosse cliente dell’agenzia fino a pochi anni fa. “Non abbiamo alcuna preoccupazione rispetto agli interessi dell’Egitto. Siamo un’agenzia di stampa e, naturalmente, abbiamo il dovere di riportare i fatti come sono”, ha concluso Mutanoglu. (segue) (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..