MED 2019
 
Med 2019: Conte, acqua separa ma al tempo stesso unisce due sponde Mediterraneo
 
 
Roma, 07 dic 2019 18:16 - (Agenzia Nova) - L’acqua separa ma al tempo stesso unisce: il Mediteranno vive una forte instabilità ma si deve andare oltre la semplice gestione del terrorismo e dei flussi migratori. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nel suo intervento conclusivo del Med forum a Roma. È vero che il Mediteranno vive una fase di forte instabilità ma i paesi della regione hanno un’antica consuetudine di interazione che rifugge con forza una visione ristretta, ovvero quello di una regione in cui gestire il contrasto al terrorismo e i flussi migratori”, ha detto Conte. Il Mediterraneo allargato, secondo Conte, “è una piattaforma unica che va affrontata con strumenti interpretativi e applicativi aggiornati, per promuovere una dinamica costruttiva traendo insegnamento da ciò che abbiamo realizzato con successo, ma ancora di più da quanto non siano riusciti a fare”. La fluidità degli scenari, ha concluso il premier, “ci impone di essere ancora più ambiziosi e lungimiranti, guardando oltre il giardino di casa, per ricomporre un rinnovato spazio euro-mediterraneo, un nuovo patto euro-mediterraneo basato sulla democrazia e lo sviluppo condiviso”. Sulla riuscita di questi obiettivi, secondo Conte, “verremo giudicati da generazioni future”. (Les)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..