MEDITERRANEO ORIENTALE
Mostra l'articolo per intero...
 
Mediterraneo Orientale: il patto Ankara-Tripoli aumenta la tensione in un’area strategica (3)
 
 
Roma, 03 dic 2019 16:54 - (Agenzia Nova) - Per quanto riguarda l'accordo siglato tra Turchia e Libia, che delinea le zone marittime, il capo della diplomazia di Atene ha rilevato che è “molto probabile” che l'accordo violi l’embargo imposto dal Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite sulla fornitura di armi alla Libia. Il ministro ha aggiunto che il premier del Gna, Fayez al Sarraj, “non ha l'autorità” per firmare accordi e ritenendo “improbabile” che il parlamento libico di Tobruk ratifichi l'accordo. Dendias ha affermato che sia l'attuale governo che il suo precedente predecessore di sinistra erano a conoscenza dell’esistenza di un protocollo d'intesa tra Turchia e Libia. Tuttavia, ha ricordato ancora il ministro degli Esteri greco, che quando ha affrontato l'argomento con la sua controparte libica, Mohamed Siyala, a settembre, quest'ultimo aveva riconosciuto che, sebbene fossero in corso discussioni, un simile accordo sarebbe stato problematico e non poteva essere firmato. Il titolare della diplomazia ellenica ha inoltre sottolineato che se l'ambasciatore della Libia in Grecia non presenterà alle autorità una copia del contestato documento entro venerdì 5 dicembre, il diplomatico sarà dichiarato “persona non grata” e quindi espulso dal paese (segue) (Asc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..