ENERGIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Energia: Libia, Noc dichiara lo stop ai carichi di greggio da 5 porti (2)
 
 
Tripoli, 18 gen 15:17 - (Agenzia Nova) - Secondo Ahmed al Mismari, portavoce dell’Esercito nazionale libico (Lna) comandato dal generale Khalifa Haftar, la chiusura dei porti e dei campi petroliferi è un “passo forte” deciso “dal popolo libico” per protestare contro “l’invasione turca”: l’Esercito di Haftar, da parte sua, si schiera “a protezione del popolo libico e proteggere tutti i suoi componenti". Il consiglio di amministrazione della compagnia petrolifera libica National Oil Corporation (Noc), da parte sua, ha condannato gli appelli volti a bloccare i porti petroliferi in vista della Conferenza internazionale di Berlino di domani. "Il settore petrolifero e del gas è la linfa vitale dell'economia libica e l'unica fonte di reddito per il popolo libico. Il petrolio e le strutture petrolifere appartengono al popolo libico. Non sono carte da giocare per risolvere questioni politiche", ha detto il presidente della Noc, Mustafa Sanalla. "La chiusura delle esportazioni e della produzione di petrolio avrà conseguenze di vasta portata e prevedibili. Se la chiusura sarà prolungata, dovremo affrontare il crollo del tasso di cambio, un aumento enorme e insostenibile del disavanzo nazionale, la partenza di appaltatori stranieri e la perdita di produzione futura che potrebbe richiedere anni per essere ripristinata. I principali beneficiari di questo atto saranno altri stati produttori di petrolio e il danno sarà interamente dei libici. È come dare fuoco alla propria casa", spiega il funzionario libico in una nota. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..