MALI
 
Mali: attacco armato nella regione di Mopti, uccisi 15 fulani
 
 
Bamako, 17 gen 09:35 - (Agenzia Nova) - Almeno 15 persone sono morte in un attacco avvenuto la notte scorsa nella regione di Mopti, nel Mali centrale, abitato da fulani. Lo riferiscono fonti della sicurezza citate dai media locali, secondo cui l’attacco è avvenuto nel villaggio di Sinda ed è da attribuire a cacciatori di etnia dogon, rivali dei fulani. La regione di Mopti ha registrato negli ultimi anni un aumento degli attacchi terroristici ad opera dei gruppi jihadisti prima concentrati nel nord del paese. I fulani, in particolare, sono accusati dalle comunità locali di connivenza con il predicatore di etnia fulana Amadou Koufa, fondatore nel 2015 del gruppo jihadista Fronte di liberazione di Macina (Flm). All’inizio di agosto il primo ministro maliano Boubou Cissé ha effettuato una vista nella regione ribadendo che la sicurezza è una "priorità" per il governo di Bamako. Il premier è stato accompagnato da una delegazione formata da deputati di maggioranza e opposizione, mentre in concomitanza con la sua visita sono stati firmati diversi accordi di pace fra i gruppi etnici della zona. È il caso dell'intesa conclusa fra le comunità peul e dogon, spesso al centro di violenze che hanno destabilizzato la regione, ma anche dei rappresentanti delle etnie dafing e bozo: lo scorso 1 agosto, tutte queste comunità residenti nel comune di Baye hanno firmato un accordo di pace, nel quale hanno concordato di collaborare fra di loro ed esortato i gruppi armati, che non hanno aderito all'accordo, a mettere fine alle violenze. L'accordo segue quello concordato lo scorso 25 luglio fra le stesse comunità. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..