LIBIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Libia: Di Maio a “Der Spiegel”, l’Europa rischia di perdere di più nel conflitto
 
 
Berlino , 17 gen 20:09 - (Agenzia Nova) - L’Europa si trova a perdere di più nel conflitto in Libia, perché se vi sarà una escalation della guerra la situazione umanitaria peggiorerà e molti dei 700 mila migranti presenti nel paese arriveranno in Europa. Lo ha dichiarato il ministro degli Affari esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, al quotidiano tedesco “Der Spiegel” a due giorni dalla Conferenza di Berlino sulla Libia, prevista nella capitale tedesca domenica 19 gennaio. In merito alla crisi in Libia, “il vero problema è che noi nell’Ue abbiamo permesso a molti altri paesi di essere coinvolti”, ha spiegato. Ricordando le sue recenti visite in Marocco, Algeria, Turchia e Tunisia e gli incontri del presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, con il capo del governo di accordo di Tripoli, Fayez al Sarraj, e con il comandante dell’Esercito nazionale libico, generale Khalifa Haftar, il titolare della Farnesina ha sottolineato che “l’Italia ha cercato di convincere tutti gli attori a partecipare alla conferenza (…). Sono molto lieto che i rappresentanti di così tanti paesi vengano a Berlino. Nel complesso, in Europa siamo riusciti a riportare l’Ue a svolgere un ruolo centrale”. Alla conferenza di domenica la cancelleria tedesca ha invitato i seguenti paesi: Algeria, Cina, Egitto, Francia, Germania, Italia, Russia, Turchia, Repubblica del Congo, Emirati Arabi Uniti, Regno Unito e Stati Uniti d'America; e alti rappresentanti delle Nazioni Unite, dell'Unione africana, dell'Unione europea e della Lega degli Stati arabi. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..