TUNISIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Tunisia: naufragio Kerkennah, salito a 66 il bilancio delle vittime accertate (2)
 
 
Tunisi, 06 giu 2018 12:30 - (Agenzia Nova) - Il presidente della Repubblica, Beji Caid Essebsi, ha sottolineato pubblicamente la necessità di completare “nel più breve tempo possibile” le indagini per determinare le responsabilità sul naufragio di Kerkennah e di “rafforzare la lotta contro le migrazioni irregolari”. Il governo tunisino, da parte sua, ha creato una commissione di crisi sull’incidente allo scopo di sostenere le famiglie delle vittime e garantire le cure ai sopravvissuti. Diversi funzionari di sicurezza, intanto, sono stati destituiti dal ministero dell’Interno in seguito al naufragio di Kerkennah avvenuto lo scorso fine settimana. Sono stati rimossi dall'incarico, in particolare, il capo del distretto di sicurezza nazionale a Kerkennah; il responsabile del servizio regionale dei servizi speciali a Sfax; il capo della brigata d’intelligence del distretto di Kerkennah; il titolare della polizia giudiziaria a Kerkennah; il capo della polizia giudiziaria a Sfax. Estromissioni anche nella Guardia nazionale, dove sono stati destituiti il capo distrettuale della Guardia nazionale di Sfax; il numero uno della brigata di ricerca e investigazione nel distretto di Sfax; il responsabile della Guardia costiera di Kerkennah; il titolare della sicurezza marittima a Sfax. Il ministero dell’Interno spiega che questi sono solo “le prime sanzioni” in attesa di “ulteriori azioni”. (Tut)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..