LIBIA
 
Libia: tribù chiudono giacimento di al Sarir e il porto petrolifero di Zueitina
 
 
Tripoli, 17 gen 22:07 - (Agenzia Nova) - Lo sceicco della tribù Zawiya, al Haliq al Zawi, ha annunciato l'inizio delle attività per chiudere campi e porti petroliferi dell'est della Libia, in polemica con la direzione della compagnia petrolifera libica National Oil Company (Noc) considerata legata al Governo di accordo nazionale libico (Gna). In una dichiarazione, il leader tribale sostiene infatti che "il movimento mira a prosciugare le fonti di finanziamento del terrorismo bloccando le entrate petrolifere, nonché a chiedere il ritorno della sede della compagnia petrolifera a Bengasi". Al Haleeq ha dichiarato in una nota all'agenzia di stampa libica (Lana) che "oggi abbiamo chiuso il giacimento di al Sarir e bloccato il porto petrolifero di Zueitina, mentre domani mattina assisteremo alla sospensione delle attività in tutti i giacimenti petroliferi e quindi alla sospensione di tutti i terminal nella parte orientale del paese". Al Haliq ha sottolineato che tutte le tribù della regione partecipano a questo movimento fino all'esaudimento delle loro richieste. (Lit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..