SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Kosovo, presidente albanese Meta su massacro di Recak, "testimonianza di un genocidio nel cuore dell'Europa"
 
 
Tirana, 16 gen 15:00 - (Agenzia Nova) - Il massacro di Recak, in cui le Forze armate serbe uccisero 45 civili albanesi nel gennaio 1999, è la testimonianza di un genocidio realizzato purtroppo nel cuore dell'Europa". Lo ha dichiarato ieri il presidente albanese Ilir Meta nel suo discorso alla cerimonia organizzata in Kosovo, in occasione del 21mo anniversario di questo massacro. "Siamo qui non solo per ricordare le vite perse in un modo barbaro, ma anche per ricordare quanto è cara la libertà, l'indipendenza e la dignità umana. A chi tenta di negare questo crimine va ricordato che questa è la prova e la testimonianza più flagrante di un crimine contro l'umanità", ha detto Meta. Il massacro di Recak ha determinato l'intervento poi della Nato per mettere fine ad una catastrofe umanitaria in Kosovo. (Alt)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..