COOPERAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Cooperazione: Uganda, inaugurato progetto di Medici con l’Africa Cuamm per ridurre cecità
 
 
Kampala, 17 gen 17:08 - (Agenzia Nova) - Si è svolto ad Arua, in Uganda, l’evento di lancio del progetto “ForeSeeing Inclusion”, dedicato alla salute visiva nel nord dell’Uganda, sviluppato dall’organizzazione non governativa Medici con l’Africa Cuamm con il sostegno dell’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo (Aics) e Christian Blind Mission (Cbm). Presenti all’inaugurazione, si legge in un comunicato di Cuamm, l’ambasciatore italiano in Uganda, Massimiliano Mazzanti, il ministro della Salute ugandese Joyce Moriku Kaducu e il rappresentante paese di Medici con l’Africa Cuamm in Uganda, Peter Lochoro. Come per molti altri problemi sanitari, prevenzione è la parola d’ordine, anche per le malattie della vista. Nel nord dell’Uganda però, in particolare nei distretti di Kitgum, Lamwo e Arua – coinvolti nel progetto – è presente un solo oftalmologo per una popolazione di 1,2 milioni di abitanti, a cui si aggiungono 190 mila rifugiati provenienti dal Sud Sudan. Proprio l’ambasciatore Massimiliano Mazzanti ha sottolineato il presupposto del progetto, che durerà tre anni, e cioè che il 75% dei problemi oculistici sarebbero facilmente risolvibili se trattati tempestivamente. “Prevenzione e sensibilizzazione sono essenziali per affrontare i problemi della vista”, ha chiosato il ministro ugandese Kaducu. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..