CIPRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Cipro: ministro Difesa a “Nova”, presenza navale Ue per garantire sicurezza energetica (6)
 
 
Roma, 14 gen 11:45 - (Agenzia Nova) - Secondo Angelides, pertanto, “serve una valutazione sull’operatività dell’articolo 42.7 del Trattato. Il nostro obiettivo ultimo – ha detto - è di far cessare le attività illegali della Turchia nella regione e che questo paese rispetti il diritto internazionale e la Convenzione Onu sul diritto del mare, comportandosi in linea con le loro disposizioni vincolanti”.Il ministro di Nicosia ha evidenziato che le azioni illegali della Turchia colpiscono non solo Cipro ma l’intera regione del Mediterraneo orientale e l’Ue. “Le minacce dei flussi migratori, l’invasione della Siria, l’accordo illegale con la Libia, l’invasione della Zee della Repubblica di Cipro sono alcune delle attività provocatorie che dovrebbero essere affrontare in maniera collettiva. La reazione deve essere decisa e forte in modo da inviare un chiaro messaggio per dissuadere e scoraggiare la Turchia e per dimostrare determinazione per conto dell’Ue”, ha dichiarato Angelides. (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..