ENERGIA

 
 

Energia: ufficializzato l’East Mediterranean Gas forum, Italia fra i paesi fondatori

Cairo, 16 gen 2020 15:56 - (Agenzia Nova) - L’East Mediterranean Gas forum (Emgf) diventa oggi un’organizzazione internazionale dopo la firma dell’accordo quadro avvenuta al Cairo e l'Italia è uno dei paesi fondatori. L'ambiziosa iniziativa dell'Egitto, tesa a sfruttare gli impianti di rigassificazione sulla costa egiziana come snodo per il commercio di energia verso l’Europa e non solo, annovera fra i suoi membri l’Egitto, l’Italia, Israele, la Grecia, Cipro, l’Autorità nazionale palestinese e la Giordania. Il forum esclude la Turchia e crea una via alternativa al Turk Stream, il gasdotto russo-turco erede del South Stream che doveva arrivare in Italia. La Francia, da parte sua, ha inoltrato una richiesta ufficiale per aderire all'Emgf. "L’Italia è orgogliosa di far parte dell’East Mediterranean Gas Forum, un progetto che può accelerare la stabilizzazione e la condivisione delle competenze del gas nella regione", ha detto ad “Agenzia Nova”, Alessandra Todde, sottosegretario di Stato allo Sviluppo economico, presente all'evento a nome del governo italiano.

La presenza allo stesso tavolo di rappresentanti israeliani e palestinesi è peraltro un fatto di rilievo, che aumenta il prestigio di un appuntamento sì “tecnico” ma dal profondo significato politico. Secondo quanto appreso da "Agenzia Nova", Israele ha aperto alle trattative con l'Anp per sviluppare il progetto del giacimento di gas Gaza Marine, a largo delle coste dell’enclave palestinese. Gaza Marine è stato scoperto dalla British Gas nel 2000 e si stima che contenga 32 miliardi di metri cubi di gas naturale, per un valore di 4 miliardi di dollari circa. Yasser Arafat allora lo definì “un dono di Allah”, ma ad oggi il giacimento non è ancora stato sfruttato. Nel marzo del 2018, l’anglo-olandese Royal Dutch Shell ha rinunciato alla propria partecipazione al giacimento di gas naturale, lasciando come unico stakeholder il Palestine Investment Fund, fondo sovrano palestinese. Secondo gli esperti, l’estrazione del gas palestinese richiederebbe circa 30 mesi e potrebbe porre fine al deficit energetico dell’enclave, vendendo le eccedenze all’estero.

Alla vigilia dell’evento è stato annunciato peraltro l’avvio delle esportazioni israeliane di gas naturale verso l’Egitto: “Si tratta di grande sviluppo che serve gli interessi economici di entrambi gli Stati, in quanto consentirà a Israele di trasferire il suo gas naturale in Europa attraverso gli impianti di liquefazione egiziani, nel quadro del crescente ruolo dell'Egitto come polo regionale per il commercio di energia", si legge in un comunicato del dicastero. Da tempo il paese delle piramidi aspira a diventare un hub per il commercio di energia. L'Egitto, del resto, ha tutte le infrastrutture necessarie, in particolare per quanto riguarda gli impianti offshore. Attualmente, la nazione araba esporta circa un miliardo di piedi cubi di gas naturale al mese in Europa mediante l'impianto di liquefazione di Edku. “Ora stiamo esportando in l'Europa un miliardo piedi cubi di gas naturale al mese con due spedizioni al mese fino 500 milioni di piedi cubi ciascuno", ha spiegato una fonte ministeriale egiziana ad "Agenzia Nova".

Il forum Emgf può dare inoltre nuovo impulso al progetto del gasdotto East-Med, che dovrebbe portare in Italia il gas di Cipro, Grecia ed Israele. I leader di questi tre paesi hanno firmato lo scorso 2 gennaio l’accordo per la costruzione della pipeline ad Atene, proprio nel giorno in cui il parlamento turco ha dato il via libera all’invio di truppe in Libia. Lungo 2.100 chilometri e con un costo stimato di sei miliardi di euro, l'East-Med dovrebbe essere completato e attivato entro il 2025 per trasportare gas naturale da Israele all'Italia attraverso Cipro e Grecia. (Res)

"L'analisi e il monitoraggio di fonti di informazione, il bollettino sulla stampa internazionale e il notiziario sono fiori all'occhiello di Nova"

Emanuela Del Re
Rappresentante Speciale dell'Unione Europeaper il Sahel
20 luglio 2021


ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE