UE
 
Ue: Plenkovic, accordo tempestivo su quadro finanziario pluriennale è nostra priorità
 
 
Strasburgo, 14 gen 09:39 - (Agenzia Nova) - Un accordo tempestivo sul quadro finanziario pluriennale (Qfp) dell'Unione europea è la priorità del semestre di presidenza croata, la prima nella storia, del Consiglio dell'Unione europea. Lo ha detto il primo ministro croato, Andrej Plenkovic, nel presentare in aula a Strasburgo le priorità del semestre di presidenza croato del Consiglio dell'Unione europea. "Per la Croazia e i miei concittadini è un momento storico", ha esordito Plenkovic. "Trenta anni fa avevamo le prime elezioni libere, con le quali, dopo nove secoli, il popolo croato riconquistava la sua sovranità e la Croazia ritornava sulla carta politica del mondo", ha aggiunto sottolineando l'importanza di essere in aula a Strasburgo "oggi, alla vigilia del 28mo anniversario del riconoscimento internazionale della Croazia". Il primo ministro croato ha ricordato che il paese ha ottenuto "il riconoscimento nel contesto difficile di una aggressione" e che "con i suoi veterani la Croazia si è liberata e si è rinnovata, scegliendo la via dello sviluppo democratico e dell'integrazione europea. E sei anni e mezzo fa è divenuta membro del'Ue di cui oggi regge il timone".

Plenkovic ha spiegato che la presidenza ha "importanti compiti" davanti a sé. "Un accordo tempestivo sul quadro finanziario pluriennale dell'Ue per i priossimi 7 anni è la nostra priorità. Il Qfp deve rispondere alle aspettative dei cittadini in ogni Stato membro, quindi deve continuare a finanziare la coesione e politiche agricole e deve rispondere a molte nuove sfide dell'Ue", ha detto. Il Qfp "deve rendere l'Europa più efficace e visibile sulla scena globale: non possiamo permetterci ritardi nell'attuazione dei programmi dell'Ue a partire dal 2021 o deluderemmo i cittadini", ha proseguito. "Non risparmieremo alcuno sforzo affinché ci sia una vera e propria breccia durante la nostra presidenza e questo ci consentirebbe di concludere l'intero pacchetto legislativo sul Qfp e contiamo su una stretta cooperazione con tutte le commissioni parlamentari e i relatori in questo nostro sforzo", ha continuato. "Ascoltiamo e comprendiamo tutte le vostre preoccupazioni, messaggi e aspettative, ma ci sembra di importanza cruciale il fatto di portare avanti i negoziati a tutti i livelli realizzando progressi per tutti i fascicoli. In questo siamo uniti dal nostro obiettivo comune perché il nostro fallimento rafforzerebbe chi non vuole una Europa forte. Cosa che non possiamo permettere", ha aggiunto. (Beb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..