SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Nord Stream 2, “Faz”, Germania e Ue devono proteggersi da ingerenza Usa
 
 
Berlino, 13 dic 2019 14:15 - (Agenzia Nova) - Per “ragioni di principio”, la Germania e l'Ue “devono proteggersi dall'ingerenza nelle loro decisioni sovrane” costituita dalle sanzioni che gli Stati Uniti potrebbero a breve applicare al Nord Stream 2, il gasdotto in costruzione tra Russia e Germania attraverso il Mar Baltico. È quanto sostiene il quotidiano “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, secondo cui le sanzioni degli Usa sul Nord Stream 2 sno “un altro colpo alle relazioni tra Europa e Stati Uniti e contribuiscono ad approfondire le fratture nelle relazioni transatlantiche, i un momento in cui gli alleati occidentali dovrebbero effettivamente avvicinarsi a fronte delle sfide globali. Tuttavia, osserva la “Frankfurter Allgemeine Zeitung”, “nel merito gli Usa hanno ragione” poiché il Nord Stream 2 è “un progetto politico delle autorità russe che danneggia la sicurezza europea”. In particolare, il gasdotto del Mar Baltico “indebolisce la posizione dell'Ucraina nei confronti della Russia”. A causa del Nord Stream 2, Kiev non soltanto perderebbe le entrate derivanti dal transito del gas russo diretto in Europa sul proprio territorio. Per l'Ucraina, il transito del gas è, infatti, “una sorta di garanzia di sicurezza”. Il governo tedesco avrebbe, quindi, “fatto meglio” ad ascoltare quanti hanno criticato il Nord Stream 2, dalla Commissione europea ad alcuni Stati dell'Europa centrale e orientale anche membri dell'Ue, invece di dar retta ai dirigenti delle imprese coinvolte nella realizzazione del gasdotto, “insigniti dell'Ordine dell'Amicizia” dal presidente russo Vladimir Putin.
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..