CINA-USA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina-Usa: rappresentante cinese all’Onu, accuse su diritti umani infondate
 
 
Pechino, 12 dic 2019 04:36 - (Agenzia Nova) - Il rappresentante della Missione permanente della Cina presso le Nazioni Unite (Onu) ha contestato l'interferenza da parte del Rappresentante permanente alle Nazioni Unite, Kelly Craft, negli affari interni del paese "con il pretesto dei diritti umani". Lo riferisce l'agenzia ufficiale di stampa cinese "Xinhua". Il diplomatico cinese ha affermato che le accuse di violazioni dei diritti umani mosse da Craft sono "prive di fondamento" e una grave ingerenza negli affari interni della Cina. Il portavoce ha affermato che il governo cinese adotta un approccio incentrato sulle persone ed è impegnato nella promozione e protezione dei diritti umani. "Sui 9,6 milioni di chilometri quadrati di territorio cinese non c'è paura della guerra o di sfollamento, e 1,4 miliardi di persone vivono una vita pacifica, libera e felice", ha rimarcato il portavoce. Il funzionario ha poi aggiunto che le autorità cinesi proteggono la libertà di credo religioso conformemente alla legislazione nazionale. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..