UE
Mostra l'articolo per intero...
 
Ue: Gentiloni a "La Stampa", l'Europa riparte dai diritti (10)
 
 
Roma, 16 set 2019 10:04 - (Agenzia Nova) - Nel rispetto dei principi umanitari e dei valori europei". La Commissione nasce da un accordo fra socialisti, popolari e liberali. "Significa che l'ondanazionalista è stata fermata. Il dialogo fraquesti gruppi, ed anche con i Verdi, è una chiara risposta ai rischi delle posizioni nazionaliste. La dinamica fra i partiti in Europa è però diversa da quella nei singoli Paesi. La Commissione non è un governo di coalizione: i commissari europei sono europei, rappresentando il proprio Paese o la propria famiglia politica nell'ambito di un'identità unitaria". Negli ultimi 18 mesi Parigi e Berlino hanno spinto molto avanti le nuove riforme, puntando a rafforzare l'Eurozona. "Il dialogo fra Berlino e Parigi - spiega Gentiloni - è un dato di fatto che sarebbe assurdo ignorare. Mi auguro che l'Italia possa svolgere un suo ruolo. Tanto la Francia che la Germania hanno da guadagnare da un rapporto con l'Italia che può contribuire all'equilibrio dell'Europa e al rilancio dell'Eurozona. L'equilibrio europeo comunque non si basa su tre o quattro grandi Paesi. La Commissione deve sempre cercare punti di intesa fra Nord e Sud, Est ed Ovest. Senza esclusioni". (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..