EGITTO-ITALIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Egitto-Italia: ambasciatore Cantini a "Nova", archeologia offre opportunità di condivisione esperienze
 
 
Il Cairo, 10 dic 2019 14:14 - (Agenzia Nova) - Il seminario sull’archeologia italo-egiziano offre agli archeologi l’opportunità unica di condividere esperienze. Lo ha dichiarato ad “Agenzia Nova” l’ambasciatore d’Italia al Cairo, Giampaolo Cantini, in occasione del lancio ieri sera dell’anteprima del docu-film “Nella terra dei Faraoni – L’avventura dell’egittologia italiana”. Il seminario è stato organizzato quest’anno dal Centro di archeologia italiano dell’Istituto di cultura ed è stato dedicato alle missioni archeologiche in Egitto, mentre lo scorso anno era stato dedicato alle missioni italiane nel bacino del Mediterraneo, ha proseguito il diplomatico. Inoltre, “questa sera abbiamo avuto l’opportunità di guardare l’anteprima del docu-film, non ancora trasmesso, sulla storia dell’egittologia italiana e di famosi egittologi italiani, come Giovanni Battista Belzoni, che ha scoperto, tra le altre cose, il tempio di Abu Simbel; Ippolito Rossellini, che venne in Egitto con Jean-Francois Champollion; Ernesto Schiapparelli, che è stato direttore del Museo egizio di Torino e ha fatto scoperte importanti, come la Tomba di Nefertiti a Luxor”, ha proseguito il diplomatico. Cantini ha sottolineato come il docu-film dedichi ampio spazio ai principali musei italiani dedicati all’Egitto, ovvero il “Museo egizio di Torino, il più grande al mondo dopo il Museo egizio del Cairo, e il Museo di Firenze, con le testimonianze dei più grandi egittologi contemporanei, come Christian Greco, direttore del Museo egizio di Torino, Giuseppina Capriotti, direttrice del Centro archeologico del Cairo, e Patrizia Piacentini dell’Università di Milano”. Il documentario, ha evidenziato il diplomatico, “mostra anche la portata del contributo fornito dall’Italia al trasferimento del tempio di Abu Simbel, un lavoro svolto insieme alla società italiana Impregilo e con il ruolo chiave dei tagliatori di pietra di Carrara, dove la tradizione continua dal Rinascimento”. (segue) (Cae)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..