TURCHIA
 
Turchia: ministro Esteri Cavusoglu, qualsiasi attività nella piattaforma continentale deve essere autorizzata
 
 
Ankara, 11 dic 2019 12:41 - (Agenzia Nova) - La Turchia non consentirà alcuna attività all'interno della sua piattaforma continentale senza permesso. È quanto dichiarato dal ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, in un’intervista rilasciata all’emittente “A Haber”. "All'interno della nostra piattaforma continentale, nessuno può svolgere attività senza la nostra autorizzazione, se ciò accade, ovviamente lo impediremo", ha osservato il ministro degli Esteri. Lo scorso 27 novembre, il Governo di accordo nazionale libico (Gna) e la Turchia hanno firmato a Istanbul un memorandum d’intesa riguardante la demarcazione dei confini marittimi. Il documento ha suscitato forti polemiche da parte di Grecia, Cipro ed Egitto che considerano il memorandum illegittimo sotto il profilo del diritto internazionale. In merito Cavusoglu ha affermato che la Turchia può siglare accordi simili con qualsiasi altro paese del Mediterraneo, escludendo l'amministrazione greco-cipriota, non riconosciuta da Ankara. “Possiamo collaborare con tutti. L'accordo che abbiamo firmato è in linea con il diritto internazionale e protegge i diritti della Turchia ai sensi del diritto internazionale”, ha aggiunto il ministro. Secondo Cavusoglu, il memorandum è anche una risposta alla Grecia e ad alcuni altri paesi della regione che hanno cercato di colpire la Turchia. “Abbiamo specificato i confini occidentali della nostra piattaforma continentale. Con chi l'abbiamo fatto? Con la Libia", ha aggiunto il ministro sottolineando la volontà di Ankara nel cooperare nel caso in cui Tripoli voglia svolgere attività congiunte nella loro piattaforma continentale.
(Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..