MIGRANTI
 
Migranti: Di Maio, nel 2019 sbarchi diminuiti del 53 per cento
 
 
Roma, 11 dic 2019 12:12 - (Agenzia Nova) - Nel 2019 sono giunti in Europa oltre 110 mila migranti irregolari di cui il 10 per cento in Italia, l’andamento è stato in continua diminuzione e si è passati da 180 mila arrivi nel 2016 agli 11 mila sbarchi nel 2019, il 53 per cento in meno del 2018. Lo ha dichiarato il ministro degli Esteri e della Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio, nell'audizione davanti al Comitato parlamentare di controllo su Schengen in merito alla gestione del fenomeno migratorio nell'area nonché al controllo e alla prevenzione delle attività transnazionali legate al traffico di migranti e alla tratta di persone. Nel suo intervento il ministro ha sottolineato che nel 2019 Tunisia e Libia hanno rappresentato i principali punti di partenza del flusso pari a circa 1-3 del totale di arrivi. Per quanto riguarda paesi di origine dei migranti nel 2019 il numero maggiore è rappresentato dai cittadini di nazionalità tunisina, seguito da quelli di origine pakistana e Ivoriana. Sulle rotte occidentali in Spagna gli arrivi sono circa la metà del 2018, mentre nel Mediterraneo Orientale la situazione è complessa con circa 65 mila migranti arrivati in Grecia, paro al 50 per cento in più del 2018. “L’andamento dei flussi dimostra che le reti (di traffico) presentano adattabilità alle condizioni”, ha sottolineato il ministro, secondo cui l’approccio non può essere nazionale ma europeo. “Servono risorse adeguate”, ha aggiunto il responsabile della Farnesina, osservando che come Italia “siamo fortemente impegnati nel contesto del negoziato quadro finanziario dell’Unione affinché una quota venga destinata al settore migrazioni”.
(Sic)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..