BOLIVIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Bolivia: presidenziali, il fronte civico si divide su accuse di compravendita di favori (8)
 
 
La Paz, 09 dic 2019 09:55 - (Agenzia Nova) - La crisi politica ha portato un clima di alta tensione nel paese con scontri tra sostenitori di Morales, compresi i movimenti indigeni e contadini, le opposizioni politiche in gran parte facenti capo all'ex presidente Carlos Mesa, e i movimenti civici guidati da Luis Fernando Camacho. Il tutto con l'intervento delle forze di sicurezza finito al centro di serrate critiche per presunte violazioni dei diritti umani. I primi scontri si sono registrati con le proteste delle opposizioni che denunciavano frodi nelle urne. Una volta che Morales ha presentate le dimissioni e lasciato il paese, sono stati i fedeli dell'ex presidente ad attaccare nelle piazze la controparte denunciando un colpo di stato. Secondo il Difensore del popolo, gli scontri hanno portato alla morte di 35 persone. Per il governo, la cifra delle vittime non supera invece quota 29. (Brb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..