TURISMO
Mostra l'articolo per intero...
 
Turismo: prima visita di un ministro turco in Israele dopo sei anni (3)
 
 
Ankara, 07 feb 2017 10:40 - (Agenzia Nova) - “Questo è molto importante per noi perché i due paesi sono complementari. In aree come quelle dell’informazione e dell’innovazione Israele ha fatto progressi significativi – ha detto una fonte del quotidiano “Hurriyet” -. Ma hanno bisogno di trovare mercati per quei prodotti. A tale proposito, la Turchia rappresenta un partner importante nella regione”. La Turchia si aspetta anche la liberalizzazione dei visti con Israele. Turchia e Israele hanno siglato un accordo per normalizzare i rapporti bilaterali alla fine di giugno 2016, dopo sei anni di “gelo diplomatico” dovuto all’incidente del maggio 2010 sulla nave Mavi Marmara in cui erano rimasti uccisi dieci attivisti di nazionalità turca. In base all’intesa siglata a giugno scorso, nelle capitali dei due paesi si sono insediati recentemente i rispettivi ambasciatori, l’israeliano Eitan Na’eh ad Ankara e il turco Kemal Okem a Tel Aviv. La nomina dei due ambasciatori è stata fatta nella metà del mese di novembre scorso da parte di Ankara e Gerusalemme. Okem è stato consigliere diplomatico del primo ministro Binali Yildirim e dell’ex premier Ahmet Davutoglu, mentre il diplomatico israeliano Na’eh ha già prestato servizio nel 1993 come primo e secondo segretario dell’ambasciata israeliana ad Ankara, per poi divenire ambasciatore dello Stato ebraico in Azerbaigian. Dal 2013 ad oggi è stato il vice capo missione dell'ambasciata israeliana a Londra. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..