TURCHIA
 
Turchia: premier Yildirim dichiara fine delle operazioni contro il Pkk nel sud-est
 
 
Ankara, 22 giu 2016 09:50 - (Agenzia Nova) - Il primo ministro turco, Binali Yildirim, ha proclamato la fine delle operazioni militari nel sud-est della Turchia contro il Partito dei lavoratori del Kurdistan (Pkk, considerato un’organizzazione terroristica dalle autorità di Ankara, dagli Usa e dall’Ue). Yildirim ha annunciato che il governo è entrato in una “seconda fase” e lancerà una campagna per la ricostruzione delle città danneggiate negli scontri tra forze di sicurezza e miliziani del Pkk. “Ora che le operazioni sono concluse ci sarà un rinnovamento materiale e sociale. Stiamo ricostruendo gli edifici distrutti con alcuni meravigliosi. I lavori sono in corso”, ha spiegato Yildirim durante un discorso ai parlamentari del partito di governo Giustizia e sviluppo (Akp). Il premier ha aggiunto che il governo intende prendere provvedimenti legali contro i comuni e i sindaci curdi del Partito democratico dei popoli (Hdp) accusati di aver trasferito risorse statali al Pkk. “E’ tempo di fare i conti con i comuni che sostengono il terrorismo”, ha detto Yildirim.

Gli scontri nel sud-est della Turchia tra l’esercito e il gruppo armato curdo sono ripresi nel luglio 2015 dopo l’interruzione dei colloqui di pace iniziati tre anni prima tra il fondatore dell’organizzazione, Abdullah Ocalan e il governo dell’allora premier Recep Tayyip Erdogan. I negoziati, iniziati nell’autunno del 2012, avevano spinto le parti a siglare un cessate il fuoco nell’estate del 2013. Da luglio scorso ad oggi sono morti circa 500 membri delle forze di sicurezza turche e oltre 4.900 miliziani del Pkk. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..