IMMIGRAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Immigrazione: ministro greco Mouzalas dopo incontro con Minniti, Atene e Roma valutano proposta per Conferenza paesi di primo arrivo (4)
 
 
Roma, 12 gen 2017 19:26 - (Agenzia Nova) - “Sarebbe paradossale”, ha detto Mouzalas che venisse ripristinato l’accordo di Dublino senza prevedere al contempo un reale piano di ricollocamenti Ue in quanto non è possibile che tutto il peso sia addossato al paese di primo ingresso dei migranti e non è possibile che i ricollocamenti possano avvenire solamente sul piano bilaterale. Secondo l’attuale proposta della Commissione Ue – ha spiegato Mouzalas- l’accordo di Dublino potrebbe essere derogato solamente nel caso in cui un paese raggiunga il 150 per cento delle proprie capacità di accoglienza. “Ma questo è impossibile e inaccettabile”, ha dichiarato il ministro ellenico secondo cui anche su questo c’è stata piena sintonia con Minniti. “C’è bisogno di un alleanza” dei paesi maggiormente esposti ai flussi per contrastare quella che è un’alleanza tra i paesi del gruppo di Visegrad (Polonia, Ungheria, Repubblica Ceca e Slovacchia, V4) e l’Austria, ha affermato Mouzalas. (segue) (Pav)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..