MOLDOVA
Mostra l'articolo per intero...
 
Moldova: ballottaggio presidenziali, una maggiore affluenza alle urne potrebbe ribaltare l’esito del primo turno (4)
 
 
Chisinau, 13 nov 2016 09:00 - (Agenzia Nova) - Igor Dodon, filorusso, ha detto di volere mantenere buoni rapporti con i paesi vicini, in particolare Romania e Ucraina, e di volere proseguire “il rapporto di collaborazione positivo con l’Ue”, precisando che il regime liberalizzato dei visti resterà in vigore e che il presidente non può rinunciare all’Accordo di associazione con il blocco comunitario. Dodon ha detto che se diventerà presidente si recherà a Mosca per la sua prima visita ufficiale, successivamente andrà a Bruxelles e poi a Bucarest, una chiara scelta in termini di priorità. Il candidato filoeuropeo Maia Sandu, invece, punta a intensificare i rapporti con l'Unione europea e proseguire la strada avviata con la sigla dell'Accordo di associazione e ha detto che "la Moldova ha bisogno di buone relazioni con i vicini, come la Romania e l'Ucraina". Secondo la Sandu, Bucarest può garantire sostegno sul piano energetico, ma anche in termini di lotta alla corruzione e sviluppo delle infrastrutture. La Sandu, infatti, ritiene che il problema principale della Moldova è la corruzione e che renderà dalla lotta contro questo flagello una priorità della sua presidenza se sarà eletta. (segue) (Moc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..