ALGERIA
 
Algeria: collaborazione con imputato per spionaggio, Benflis si difende
 
 
Algeri, 10 dic 2019 11:09 - (Agenzia Nova) - L’ex premier algerino Ali Benflis, candidato alle elezioni presidenziali di giovedì 12 dicembre, ha risposto ieri alle domande dei giudici sulla sua presunta collaborazione con un uomo, identificato come Salah B., arrestato in precedenza per spionaggio. Il politico si è difeso dalle accuse definendole “una macchinazione” volta a sporcare la sua immagine a poche ore dal voto. Benflis ha spiegato che Salah B. non fa parte del suo staff elettorale, come invece annunciato in precedenza dalla procura di Bir Mourad Rais, e si è soffermato su un conto corrente a suo nome in Francia al centro dell’inchiesta. L’ex premier ha raccontato ai giudici di aver aperto il conto insieme a sua moglie a Marsiglia nel 1998. Secondo l’accusa, Salah B. avrebbe aiutato Benflis a risolvere i problemi legati al conto corrente. Tuttavia, il candidato alle presidenziali sostiene di non aver mai nascosto l’esistenza del conto in Francia e di averlo menzionato nelle sue passate dichiarazioni patrimoniali. Ieri la procura di Bir Mourad Rais, nella provincia di Algeri, aveva pubblicato alcuni dettagli dell’inchiesta che ha portato all’arresto di Salah B., accusato di aver condotto attività d’intelligence per conto della Francia. L’accusato avrebbe inoltre ammesso di aver collaborato con Ali Benflis fin dal 2003 e di aver offerto all’ex premier diversi servizi tra i quali la chiusura di un conto corrente segreto in Francia. I giudici dello stesso tribunale di Bir Mourad Rais hanno confermato l’arresto dell’uomo.
(Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..