YEMEN
Mostra l'articolo per intero...
 
Yemen: inviato Onu Ahmed, cessate il fuoco dal 10 aprile e il 18 colloqui di pace in Kuwait
 
 
Sana'a, 23 mar 2016 18:51 - (Agenzia Nova) - Le parti in guerra in Yemen, ribelli Houthi e forze di sicurezza e miliziani fedeli al governo del presidente Abd Rabbo Mansour Hadi, hanno accettato di cessare le ostilità a partire dalla mezzanotte del 10 aprile avviando poi i colloqui di pace in Kuwait il successivo 18 aprile. Lo ha annunciato l’inviato speciale dell’Onu Ismail Ould Cheikh Ahmed. Alcuni tentativi di porre fine al conflitto sono già falliti provocando una grave crisi umanitaria in uno dei paesi più poveri del mondo arabo. Già in mattina si erano diffuse notizie in merito ad un possibile cessate il fuoco ed a colloqui di pace ipotizzati però per il 17 aprile. Il ministro degli Esteri saudita, Adel al Jubeir, il cui paese guida la coalizione militare araba contro i ribelli sciiti che controllano il nord dello Yemen e la capitale Sana’a, ha sottolineato lo scorso 20 marzo, che Riad sostiene colloqui di pace mediati dall’Onu fra il governo Hadi e le rappresentanze dagli Houthi. Oggi il ministro degli Esteri yemenita, Abdel Malik al Makhlafi, ha annunciato che “è possibile la ripresa delle trattative con i ribelli sciiti yemeniti”. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..