COREA DEL NORD
Mostra l'articolo per intero...
 
Corea del Nord: Trump sospetta un'influenza cinese dietro l’impasse con Pyongyang
 
 
Washington, 10 lug 2018 05:26 - (Agenzia Nova) - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, crede ci sia la Cina dietro l’improvviso indurimento della retorica della Corea del Nord sul fronte della denuclearizzazione, drammaticamente emerso alla fine della scorsa settimana dopo la terza visita del segretario di Stato Usa, Mike Pompeo, a Pyongyang. In un tweet pubblicato nella giornata di ieri, Trump ha scritto che la Cina potrebbe aver esercitato “pressioni negative nei confronti di un accordo (sulla denuclearizzazione) a causa della nostra posizione sul fronte del commercio”. La visita di Pompeo, in effetti, è coincisa con l’escalation della guerra commerciale tra Usa e Cina, venerdì scorso, con il varo di nuovi dazi alle merci di importazione da parte dei due paesi. Trump, comunque, ha ribadito ieri di essere fiducioso che il summit con Kim Jong-un del 12 giugno scorso a Singapore porterà alla denuclearizzazione del Nord. “Sono fiducioso che Kim Jong-un onorerà il contratto che abbiamo firmato e, cosa ancor più importante, la nostra stretta di mano”, ha scritto Trump in un secondo tweet. “Abbiamo concordato la denuclearizzazione della Corea del Nord”, ha ribadito Trump. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..