CONGO-KINSHASA
Mostra l'articolo per intero...
 
Congo-Kinshasa: Msf ritira personale da località del nord-est per elevato rischio sicurezza (3)
 
 
Kinshasa, 07 dic 2019 14:48 - (Agenzia Nova) - A gravare sulla situazione di insicurezza della parte orientale dell'Rdc si aggiungono in questo periodo anche gli attacchi delle Forze democratiche alleate (Adf), un gruppo armato che da settimane attacca i residenti della zona di Beni con violenze che hanno provocato un bilancio di oltre 80 morti. Un nuovo attacco sferrato mercoledì notte nel villaggio di Maleki, vicino al confine con l'Uganda, ha provocato almeno 19 morti. I ribelli hanno effettuato 14 incursioni da quando, a inizio novembre, l'esercito ha lanciato un'offensiva destinata a sradicare l'azione dei gruppi armati locali. Lo scorso fine settimana l'ennesimo attacco delle Adf, questa volta nel distretto di Masiani, ha causato l’uccisione di otto persone. Le violenze hanno provocato un'accesa reazione da parte dei residenti, che accusano le forze delle Nazioni Unite presenti sul posto - come la missione Monusco - di non difendere la popolazione dal massacro attuato dai ribelli. Le proteste hanno a loro volta portato a scontri, con morti e feriti. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..