DIFESA
Mostra l'articolo per intero...
 
Difesa: polemiche in Moldova dopo l'annuncio dell'arrivo di 200 militari Usa per esercitazioni Dragon Pioneer 2016 (3)
 
 
Chisinau, 02 mag 2016 16:32 - (Agenzia Nova) - La Moldova provò sin dalla dissoluzione dell’Urss ad avvicinarsi alla Nato: nel 1992, infatti, Chisinau provò a lasciarsi alle spalle, così come alcuni altri paesi dell’area, il suo passato da ex repubblica socialista sovietica e avviò relazioni ufficiali con l’Alleanza atlantica aderendo al Consiglio di cooperazione Nord Atlantico (Nacc). La Nato, infatti, aveva fondato nel 1991 il Nacc per tendere la mano ai paesi che erano stati membri del Patto di Varsavia, oltre che ai nuovi Stati sorti dalla scomparsa dell'Unione sovietica. Successivamente, nel 1994, Chisinau aderì al Partenariato per la pace. La Moldova, tuttavia, si professa come un Paese neutrale, come sancito dalla sua Costituzione e, al momento, non ci sono i presupposti per un possibile cambiamento di vedute, in primis a causa della profonda instabilità politica che contraddistingue il paese balcanico. Inoltre, anche gli ultimi sondaggi, dimostrano che meno del 20 per cento della popolazione sarebbe favorevole a un’adesione alla Nato. (segue) (Moc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..