NIGERIA
 
Nigeria: Iran chiede il rilascio del leader sciita al Zakzaky
 
 
Abuja, 04 gen 2016 12:41 - (Agenzia Nova) - L’Iran sta utilizzando “tutti i canali diplomatici” per assicurare il rilascio del leader sciita nigeriano Ibrahim al Zakzaky, arrestato dall’esercito di Abuja lo scorso mese con l’accusa di aver ordito un complotto per assassinare il capo di Stato maggiore delle forze armate Tukur Buratai. Lo ha chiarito quest’oggi il portavoce del ministero degli Esteri di Teheran, Hussein Jaberi Ansari, nel corso di una conferenza stampa. “Abbiamo fatto uso di tutti gli strumenti a disposizione. Speriamo che il governo nigeriano adotti una decisione saggia, vista la delicatezza della situazione”, ha dichiarato Ansari. L’arresto di Zakzaki ha provocato lo scorso mese duri scontri nella città di Zaria, nel nord del paese, a seguito del quale sarebbero rimaste uccise decine di membri del Movimento islamico della Nigeria (Imn).

C’è tuttavia ancora forte discordanza sul bilancio delle vittime: secondo l’organizzazione internazionale Human Rights Watch almeno 300 musulmani sciiti avrebbero perso la vita negli scontri con l’esercito e sarebbero stati sepolti in fosse comuni, circostanza che l’esercito di Abuja ha sempre negato. L’incidente ha in ogni caso avuto un effetto sulle relazioni tra il governo nigeriano e quello iraniano, che appoggia politicamente l’Imn, con il presidente della Repubblica islamica Hassan Rohani che ha avuto un colloquio con l’omologo Muhammadu Buhari per chiedere spiegazioni sul comportamento dei militari nigeriani. Il 31 dicembre scorso, nel suo discorso di fine anno, il capo dello Stato di Abuja ha fatto tuttavia sapere che Zakzaky non sarà rilasciato nei prossimi tempi. L’Iran vorrebbe evitare di dover affrontare un nuovo caso spinoso dopo l’esecuzione dello sceicco sciita saudita Nimr al Nimr, che ha portato alla rottura delle relazioni diplomatiche tra Teheran e Riad. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..