ENERGIA
 
Energia: ministro Algeria, stop a cessione attività Anadarko è economica
 
 
Algeri, 09 dic 2019 12:21 - (Agenzia Nova) - Il blocco da parte del governo algerino alla cessione delle attività della società statunitense Anadarko in Africa e in Algeria alla Occidental - propensa a vendere i prodotti alla francese Total - nasce da ragioni economiche e non ha alcuna motivazione politica. Lo ha dichiarato il ministro dell’Energia algerino, Mohamed Arkab, dopo che il governo ha esercitato il suo diritto di opzione nella transazione. “E’ un’operazione puramente economica, in virtù di un contratto tra Sonatrach e i suoi partner”, ha spiegato il ministro. Arkab ha aggiunto che “Anadarko, partner di Sonatrach nell’area di Hassi Berkine, ha chiesto l’approvazione al ministero dell’Energia per la modifica del controllo dei diritti” in seguito all’acquisizione lo scorso 8 agosto, da parte della statunitense Occidental per un valore di 55 miliardi di dollari. Anadarko, è il secondo investitore nel settore degli idrocarburi in Algeria dopo Sonatrach, e concorre alla produzione di 300.000 barili di petrolio al giorno. Inoltre, il nuovo acquirente prevede di vendere i propri beni alla società francese Total. Il ministro ha affermato che "l'area di Hassi Berkine è altamente redditizia e continuerà a pompare petrolio fino al 2036 o addirittura al 2040, secondo uno studio". (Ala)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..